Grado
L'isola del sole . Una spiaggia lunga cent'anni . Per i bambini . Sole, mare , salute . Un'isola di storia . Tra le isole . Grado in cucina . Tra barene e casoni . Porto Buso e Barbana . Aquileia e Palmanova

Tra barene e casoni

 

Divisa dalla strada che l'attraversa in palų de sora a est e palų de soto a ovest, la laguna di Grado si estende per 12.500 ettari tra la foce dell'Isonzo e il canale Anfora; un fronte di cordoni litorali lungo 25 chilometri, costituito da una miriade di isolette e di banchi di sabbia la separa dal mare, sul quale si aprono cinque bocche lagunari che consentono il deflusso delle maree. Su questo grande specchio d'acqua salmastra caratterizzato da un fitto intreccio di canali, valli, banchi e barene (tratti di litorale eccezionalmente sommersi dal mare) spuntano un centinaio di mote, come vengono indicate in dialetto le minuscole isole che per secoli rappresentarono l'unico rifugio sicuro per le popolazioni costiere in fuga dagli invasori; molte ospitano ancora uno o pių casoni, le capanne di legno e giunchi che furono a lungo dimora dei pescatori locali e sono ancor oggi uno degli elementi caratterizzanti il paesaggio lagunare. Prendendo accordi con gli albergatori o con alcuni proprietari, č possibile accedere a un casone, dove trascorrere qualche ora in un "altro mondo" in compagnia di amici, tra un piatto di pesce e un bicchiere di vino.

 

Inizio pagina


Š 1999-2010 CyberQual s.r.l.